Sanificazione fan-coil

Larioservice Sanificazione fan-coil

Si esegue la manutenzione igienica degli impianti di aerazione degli uffici pulendo i filtri e l’interno dei canali, rilasciando successivamente al cliente la documentazione di legge

La normale sanificazione non è sufficiente. La pulizia e la sostituzione dei filtri  non basta a garantire che non vi siano rischi di contagio. Se gli impianti non sono sottoposti a corretta manutenzione, possono diventare ricettacolo di virus o batteri e mettere le persone a rischio di infezioni respiratorie.
I disturbi più comuni sono riniti o congiuntiviti o addirittura possono diffondersi alcuni virus e batteri pericolosi per l’organismo umano quali la legionella. Questo è un batterio che vive negli impianti idrici ma può anche diffondersi tramite l’aria nebulizzata negli ambienti attraverso i sistemi di condizionamento.

La manutenzione degli impianti prevede oltre alla pulizia e alla sostituzione dei filtri a frequenza annuale, la pulizia interna dei canali.

Procedura: il protocollo prevede l’uso esclusivo di prodotti specifici

  • Analisi batteriologica iniziale
  • Asportazione della copertura esterna e rimozione dello sporco visibile mediante aspiratore specifico dotato di filtro Hepa che è in grado di trattenere le polveri pericolose in modo da impedire la re-immissione nell’ambiente.
  • Pulitura e sterilizzazione  dei filtri del canale di condensa e delle batterie di scambio tramite sistema di vapore secco saturo a 160°
  • Disinfezione dei filtri del canale di condensa e delle batterie di scambio con specifico disinfettante che previene e rimuove la formazione di biofilm e colonie batteriche che determinano cattivi odori e inquinamento ambientale.
  • Posizionamento nel canale di condensa di un disinfettante solido a lento rilascio che assicura la disinfezione tra un intervento ed il successivo.
  • Analisi batteriologica finale e rilascio della documentazione completa al cliente